OCC-CUNEO Organismo di Composizione della Crisi

Organo dell'Associazione Territoriale degli Ordini Economico Giuridici di Cuneo

Iscritto al n° 118 della sezione A del Registro Nazionale presso il Ministero della Giustizia 

Codice Fiscale 96095170047 - Partita IVA 03707730044

12100 CUNEO, Corso Nizza n° 36 c/o ODCEC Cuneo

Tel. 0171/ 697880 - e_mail: segreteria@occ-cuneo.it

PEC: occ-cuneo@legalmail.it

Referente: Avv. Flavio GAZZI

MODULISTICA - LINK UTILI - TRASPARENZA

In questa sezione troverete tutta la modulistica necessaria per accedere ai servizi dell'OCC-CUNEO

Domanda di Ammissione

Gli utenti che vorranno fare istanza di ammissione alla procedura dovranno presentare la domanda scaricabile dal seguente Link:

Links Utili

Procedura e Compensi

Regolamento - Art. 16 

Compensi spettanti all’organismo di composizione

I compensi comprendono quelli per il gestore della crisi e le indennità e i rimborsi spese per

l’Organismo.

In difetto di accordo scritto con il debitore, per la determinazione dei compensi e dei rimborsi spese, trovano applicazione i parametri indicati negli artt.14 e ss. del decreto n. 202/2014.

Al deposito della domanda il debitore dovrà versare un acconto di €  500,00; a procedura avviata l’Organismo può valutare l’opportunità che sia versato dal debitore un ulteriore acconto sul compenso complessivo, determinato sulla base dei parametri sopra individuati, avuto riferimento al valore complessivo dell’attivo e del passivo dichiarato all’atto della proposta di accordo o della proposta di piano.

I versamenti devono essere effettuati all’Organismo a mezzo bonifico bancario.

All’Organismo spetta un rimborso forfettario delle spese generali in misura del 15% sull’importo del compenso.

Il compenso dovrà essere versato, anche eventualmente a saldo, dal debitore entro tre mesi

dall’omologa dell’accordo ai sensi dell’art.12 della legge n.3/2012 relativamente all’accordo di

composizione ovvero entro tre mesi dall’omologa del piano del consumatore ai sensi dell’art. 12 - bis della legge n. 3/2012.

Il compenso è dovuto indipendentemente dall’esito delle attività previste di cui alla legge n. 3/2012 e all’Organismo spetta il rimborso delle spese effettivamente sostenute e documentate.

In caso di esito negativo della procedura il compenso sarà dovuto entro tre mesi dal diniego

dell’omologa o dall’ufficializzazione del mancato raggiungimento dell’accordo.